Spaghettatrice per vegetali ad alta produttività e basso scarto

Sfida:

Il Cliente, una grossa azienda nazionale di trasformazione dell’ortofrutta,  ci ha richiesto una taglierina a spirale per produrre spaghetti vegetali di zucca, zucchine e carote.

Essendo già in possesso di una siffatta macchina, era alla ricerca di una soluzione che consentisse maggior produttività e, soprattutto, minori scarti. Nella fattispecie, erano stati posti limiti stringenti sia per quanto concerne la lunghezza che la sezione del prodotto spaghetto.

Cosa abbiamo fatto:

Abbiamo individuato una taglierina a spirale per vegetali in grado di lavorare contemporaneamente con 2 diversi gruppi di taglio: uno da 40-60 mm ed uno fino a 135 mm.

La spaghettarice, dotata di 4 bocchetti di alimentazione, e corredata di nastro trasporto prodotto finito e nastro trasporto scarti, è stata testata per circa un mese presso una delle unità produttive del cliente.

Risultato:

La macchina ha garantito una produttività, qualsiasi fosse il prodotto in lavorazione, di 5 cicli/min per ogni testa (4), per un totale di 1.200 cicli/h, con 2 soli operatori all’alimentazione.

Anche per quanto concerne qualità del prodotto lavorato e scarti, sono stati rispettati tutti i vincoli del capitolato del Cliente.

Il Cliente ha quindi deciso di acquistare la macchina testata, e ne ha quindi ordinate altre 4 analoghe, al fine di comporre una vera e propria linea di lavorazione destinata alla produzione di spaghetti vegetali.



Sgorbati in Tour: partecipa alla dimostrazione della raccogli finocchi Asa-Lift PO-335

Sgorbati in Tour: partecipa alla dimostrazione della raccogli finocchi Asa-Lift PO-335

PARTECIPA ALLA DEMO