Sgorbati Group ed il mondo della lavorazione degli ortaggi

Di seguito trovi tutti gli articoli scritti per il blog da Alberto Sgorbati e varie altre notizie di interesse per il settore della lavorazione e trasformazione di frutta e verdura.

Per comodità puoi leggere gli articoli di una delle categorie, selezionando tra:

Case History

Sfida: Il Cliente aveva ordinato una pelacipolle ad aria e, un paio di mesi dopo l’ordine, si è reso conto che avrebbe potuto ottenere ulteriori vantaggi inserendola in un contesto di fabbrica digitale, ovvero implementando un sistema di analissi dei dati di produzione ed un’interconnessione con il  gestionale aziendale. Purtroppo il modello di pelacipolle acquistato non presentava le cartteristiche necessarie per l’ interconnessione con gli altri macchinari. Cosa abbiamo fatto: Col Costruttore abbiamo analizzato quali fossero i segnali già a disposizione a bordo macchina e quali avrebbero potuto essere integrati, mentre con il Cliente abbiamo stilato una lista dei desiderata.......

News

La modifica epigenetica delle piante promette di migliorare la sicurezza alimentare, ma c’è ancora molto da imparare. Sally Mackenzie ha trascorso le sue estati d’infanzia camminando tra i vasti campi di pomodori rossi, brillanti e maturi: crescono al meglio nel calore del suo stato di origine, la California. Eppure, le ultime stagioni dimostrano che può fare troppo caldo per un pomodoro. “Se ne sta fermo lì, con questi piccoli pomelli verdi, che però non diventano nulla, perché la pianta non riesce a gestire il calore”, afferma Mackenzie, ora professoressa di biologia e scienze delle piante alla Penn State University. Coltivare......

Case History

Sfida: Il Cliente ci ha chiesto di poter recuperare i molti scarti di lavorazione della sua linea per peperoni, ricavandone prodotti trasformati come julienne , falde e bastoncini. La limitazione principale è rappresentata dalle quantità, che non consentono di fare una linea dedicata né di avere macchinari troppo ingombranti; di contro, macchinari di piccole dimensioni non garantiscono il livello qualitativo richiesto e generano a loro volta scarti di produzione troppo elevati.   Cosa abbiamo fatto: Abbiamo incaricato un costruttore nostro partner di testare varie soluzioni, modificando una macchina esistente che già sapevamo rientrare dimensionalmente nei parametri del cliente. Sono quindi......

News

Il termine “alimenti riciclati” ha ora una definizione ufficiale che, secondo i sostenitori, incoraggerà un più ampio sostegno dei consumatori e dell’industria per i prodotti che aiutano a ridurre gli sprechi alimentari. Il riciclo – che avviene trasformando ingredienti che sarebbero stati sprecati in prodotti alimentari commestibili – da diversi anni sta guadagnando proseliti tra i movimenti alimentari alternativi, ma non è mai stato definito ufficialmente. Il 19 maggio l’Upcycled Food Association (associazione prodotti alimentari riciclati) ha annunciato di aver definito gli alimenti riciclati come quelli che “usano ingredienti che altrimenti non sarebbero andati al consumo umano, sono acquistati e......

Case History

Sfida: Il Cliente, un importante produttore di carote, ci ha richiesto un sistema in grado di spazzolare delle particolari qualità di prodotto, come ad esempio le carote viola, senza farlo transitare dalla linea di lavaggio principale. La capacità oraria, dovendo essere significativamente inferiore a quella della linea principale, implicava che anche il budget a disposizione fosse limitato rispetto alle soluzioni che solitamente proponiamo per questo genere di lavorazione. Cosa abbiamo fatto: Inizialmente abbiamo pensato di reperire una macchina usata, da offrire al cliente revisionata da parte dei nostri tecnici e garantita; tale soluzione si è rivelata subito di difficile attuazione,......

News

In tutto il mondo, le persone si stanno unendo per combattere la pandemia di COVID-19. È una potente dimostrazione della nostra interconnessione e, soprattutto, della nostra capacità di lavorare insieme per un mondo più sano. Quest’anno, più che mai, può essere un’opportunità per un cambiamento sostenibile nel modo in cui coltiviamo: dando la priorità alla salute del suolo. Lo stato del suolo Ci vogliono circa 1.000 anni per generare 2,5 cm di terreno, che è responsabile del 95 percento di tutti gli alimenti prodotti per il consumo umano. Gli esseri umani riescono distruggerlo in un batter d’occhio con pratiche agricolo/industriali......

Case History

Sfida: Il Cliente, attivo nel commercio di prodotti freschi (patate e carote), ci ha contattato perchè, a causa dell’emergenza dettata dal corona-virus, ha picchi di domanda che si trova a dover gestire con meno personale a disposizione per effettuare le operazione di carico e scarico e di selezione dei prodotti. A questo si aggiunge la necessità di far mantenere agli operatori una distanza di sicurezza di almeno 1 m gli uni dagli altri. Questa necessità è presumibile che perdurerà ancora per svariati mesi, finchè non verrà trovato il vaccino contro il Covid 19. Di conseguenza, nell’ottica di effettuare un investimento......

News

La pandemia di COVID-19 ha messo il mondo in stato di crisi, innescando azioni senza precedenti per limitare i movimenti e piani per un dispiegamento massiccio di fondi pubblici, al fine di combattere la minaccia rappresentata da un nuovo corona virus che non conosce confini. Per avere successo saranno necessari piani d’intervento robusti e coerenti per i nostri sistemi alimentari. Il capo economista della FAO, Maximo Torero Cullen, delinea un quadro su come i paesi possono pensare e realizzare questi piani. Poiché un numero sempre maggiore di paesi adotta politiche di blocco per contenere e mitigare la crisi COVID-19, c’è......

Case History

Il Cliente ci ha manifestato l'esigenza di internalizzare la lavorazione delle carote, ecco come abbiamo agito per ottimizzare il processo di approvvigionamento esterno, che non consentiva di avere controllo dei costi e provocava una significativa erosione del margine...

News

Ogni gennaio, 200 tra i top leader del settore agroalimentare si riuniscono a Cambridge, nel Massachusetts, presso l”università di Harvard, per discutere delle vere sfide che dobbiamo affrontare per poter nutrire 9,8 miliardi di persone entro il 2050. Quest’anno non ha fatto eccezione. Si rivela sempre una 3 giorni tosta e agitata, durante la quale si fa andare la testa per escogitare nuovi modi per produrre cibo. Quest’anno, essendo l’inizio di una nuova decade, è parso particolarmente appropriato per impegnarsi in pensieri visionari. Ecco 10 aree che meritano l’attenzione dei tecnologi. 1. Il cibo è abbondante Secondo i rapporti del......

Case History

Sfida: Un importante produtrtore nazionale di patate di IV gamma ci ha manifestato un problema relativo alla propria linea di pelatura: una grande quantità di patate (il 50% circa) escono dalla pelatrice non perfettamente pelate e ciononostatnte non possono essere considerate prodotto da scartare. Questo fatto, oltre a causare un eccessivo carico di lavoro per le operatrici addette alla cernita, rende logisticamente molto complesso il ciclo di lavorazione, poichè queste patate devono esser riportate alla pelatrice. cosa abbiamo fatto: Innanzi tutto abbiamo verificato la quantità di patate oggetto di pelatura non completa: circa 2t/h! Quindi abbiamo valutato gli spazi a......

News

Esistono modi più efficaci per alleviare il senso di colpa di chi mangia carne piuttosto che “acquistare locale”. Nel 2007, la parola dell’anno del dizionario New Oxford American Dictionary fu locavore (ovvero persona che si nutre di cibi provenienti da posti vicini a quelli in cui vive): simboleggiava la crescita del movimento a favore dei cibi “locali” in luogo di quelli soggetti a lunghi trasporti. Questo adagio, “mangia locale“, è rimasto in voga e il carattere locale del cibo è spesso usato come motivo di vendita, sostenendo che non è solo più salutare, ma fa bene all’ambiente, dal momento che......

Case History

Sfida: Numerosi clienti ci domandavano di realizzare per loro una cubettatrice per zucche che non assomigliasse a nessuna di quelle sul mercato. Questo perchè le tradizionali cubettatricii industriali sono poco delicate e, con un prodotto delicato come la zucca, creano una sorta di “marmellata” anziché dei cubetti. Cosa abbiamo fatto: Abbiamo coinvolto uno di questi clienti ed un’azienda italiana costruttrice di macchinari per per l’agroalimentare, già nostra partner, al fine di metter a punto un prototipo  che avesse le caratteristiche necessarie per  cubettare una quantità significativa di zucche, mantenendone inalterate le caratteristiche, come se il taglio fosse fatto a mano;......

News

L’industria agroalimentare si sta sempre più orientando verso alternative naturali e sostenibili ai prodotti chimici, poiché i consumatori respingono gli alimenti geneticamente modificati e le preoccupazioni crescono sul ruolo dell’agricoltura industrializzata nei cambiamenti climatici. Al cuore della tendenza vi sono le innovazioni che sfruttano i microrganismi benefici nel suolo, compresi i rivestimenti di semi con batteri e funghi presenti in natura, che possono svolgere lo stesso lavoro dei prodotti chimici tradizionali, dall’attaccare i parassiti all’aiutare le piante a prosperare; è quanto attesta uno studio globale sui brevetti effettuato dalla società di ricerca GreyB Services. Secondo l’agenzia delle Nazioni Unite WIPO,......

Il Blog di Alberto Sgorbati

Buon 2020 a tutti e bentornati nel blog della lavorazione ortaggi. Come di consueto a gennaio cerco di fare un riassunto delle soluzioni che mi hanno intrigato di più nell’anno appena trascorso; questo non significa che siano le uniche o le migliori, bensì che ho avuto la possibilità di vederle da vicino e che ne posso garantire le performance. Ecco dunque le mie scelte: 1. Spaghettatrice Fps La spaghettatrice per vegetali di per se non è una novità, ma questa macchina, costruita in UK, ha diverse innovazioni che la rendono superiore, a mio parere, ai modelli esistenti. Innanzitutto la modalità......

Case History

Sfida: Il Cliente, un’azienda italiana produttrice di surgelati, ci ha interpellati perchè necessitava di avere l’assoluta certezza che nella linea di surgelazione di broccoli, melanzane, peperoni e zucchine non vi fosse presenza di pietre. Al contempo, su una linea parallela per pomodori e pomodorini, necessitava di inserire una stazione di sanificazione con peracetico. Questo poichè pomodori e pomodorini sono unici prodotti che non transitano dal blancher, e pertanto manifestano qualche criticità a livello di carica batterica. Due i vincoli: lo spazio, dato che con entrambe le vasche ci si va ad inserire su linee esistenti e la flessibilità, nel caso......

Il Blog di Alberto Sgorbati

Partiamo da una certezza: l’automazione è qualcosa alla portata di tutti. Mi capita spesso di sentire clienti che dicono quanto siano belle le soluzioni per l’automazione che offriamo, ma che per loro non siano adatte, sia per una questione di investimenti richiesti sia per quanto riguarda i loro prodotti, che necessitano di essere lavorati a mano, perché questo è quello che i loro committenti richiedono. Quando poi mostro loro come sia possibile automatizzare con investimenti limitati e al contempo mantendo l’artigianalità del prodotto, si ricredono. Questo è quanto avvenuto con un cliente che ha un piccolo magazzino di carote. Inizialmente......

News

I sistemi alimentari dovranno essere resilienti per resistere agli effetti dei cambiamenti climatici sull’agricoltura. Osservando 20 fattori, i ricercatori hanno ora una visione d’insieme di quali paesi sono maggiormente minacciati. Ciò che scegliamo di mangiare può influire sui cambiamenti climatici e ciò significa che tutti i fattori coinvolti nell’alimentazione della nostra popolazione in crescita, dall’agricoltura al commercio equo e solidale, dagli sprechi alimentari alla forza lavoro, possono avere un impatto sulla sostenibilità del nostro sistema alimentare. Sono molte le informazioni da tracciare, ma è importante avere una prospettiva generale. E ora siamo più vicini ad essa, grazie ad una mappa......

Case History

Sfida: Un nostro Cliente, un’azienda nazionale produttrice di chips, ci ha interpellati perchè necessitava di automatizzare il nuovo magazzino ricevimento e stoccaggio patate , nonché  di una linea di pelatura e preparazione alla friggitura. La capacità oraria richiesta era di 30 t/h. Cosa abbiamo fatto: Abbiamo stilato una “short list” di fornitori di macchinari (tutti nord Europei) specializzati in soluzioni per il ricevimento e lo stoccaggio delle patate, che fossero in grado di garantire i desiderata del Cliente. Alla fine abbiamo optato per quello che, a fianco di una serie di macchinari standard (svuota big-bag doppio, riempi e svuota casse,......

News

Man mano che la tecnologia diventa parte integrante del settore agricolo, gli agricoltori stanno spostando sempre più le loro coltivazioni al chiuso. La pratica, nota sia come agricoltura indoor che verticale, si riferisce alla coltivazione di colture in strati impilati verticalmente, all’interno di spazi contenuti, senza fattori ambientali esterni (il che differenzia la pratica dalla coltivazione in serra). L’agricoltura verticale consente il controllo dell’ambiente di coltivazione, comprese luce, temperatura, aria, acqua e qualità del suolo. Mentre sempre più agricoltori e aziende si rivolgono a questa soluzione agtech, l’industria sta crescendo rapidamente. In che modo l’industria agricola è pronta a soddisfare......

Il Blog di Alberto Sgorbati

Era da tempo che volevo di dedicare un articolo alle selezionatrici ottiche per vegetali, che sfruttano una tecnologia ormai matura e performante e che sta contribuendo all’evoluzione del settore ortofrutticolo, sia in termini di standard che di costi. Ciò nonostante, fino ad oggi non avevo né sufficienti informazioni in materia, né competenze specifiche per poter scrivere con cognizione di causa. Finalmente l’occasione per colmare queste lacune si è presentata lo scorso settembre, quando un’azienda belga, leader nella progettazione e costruzione di tali macchine, mi ha invitato a partecipare ad un corso di 5 giorni riguardante la selezione ottica. Questo mi......

Case History

Sfida: Un’azienda multinazionale, leader nel settore alimentare, specializzata in prodotti quali zuppe, brodi, pasta e prodotti precotti, necessitava di internalizzare la produzione di semilavorati per zuppe, al fine di aumentare la propria competitività nel segmento senza perdere marginalità. Siamo stati contattati per progettare una linea per lavare e tagliare in rondelle o cubetti: Carote Cipolle Patate Porri Sedano Zucca Zucchine Vincoli per la realizzazione del progetto erano: linea multiprodotto (ovvero una sola linea in grado di lavorare tutti i prodotti di cui sopra) spazio a disposizione limitato budget (quando non lo è?) Cosa abbiamo fatto: I nostri tecnici hanno individuato......

News

Gran parte del mondo di oggi – dove viviamo, cosa mangiamo, cosa facciamo – è costruito sul presupposto di base di un clima stabile. Tuttavia, i nostri sistemi fisici, sociali ed economici son tutti basati su parametri climatici storici che sono sempre più obsoleti di fronte all’aumento delle temperature e ad eventi meteorologici sempre più estremi. Ciò significa che il rischio più significativo dei cambiamenti climatici a breve termine non proviene da un futuro di condizioni meteorologiche estreme – sappiamo che sta arrivando – ma se ci siamo adattati a un presente sempre più instabile. Pensiamo a quanto accaduto negli......

Il Blog di Alberto Sgorbati

Conservare le patate è una scienza e, in quanto tale, non lascia posto all’improvvisazione. Al fine di massimizzare la durata, minimizzare la perdita di peso, e preservare questo tubero dall’insorgere di malattie durante il magazzinaggio, è fondamentale conoscerne le caratteristiche (non solo quelle generali, ma anche quelle di ogni specifica varietà); è però altrettanto importante monitorare parametri, quali temperatura e grado di umidità, dell’ambiente in cui esse vengono conservate. Oggigiorno, sia il monitoraggio di questi parametri che le regolazioni che si devono apportare, possono essere effettuati in remoto. Infatti, seguendo il trend che sta diffondendosi in tutti i settori industriali,......

Iscriviti alla newsletter


Vuoi essere sempre aggiornato sugli articoli di Alberto e sulle news del settore ortofrutticolo? Clicca sul pulsante ed inserisci i tuoi dati per non perdere nessuna novità di settore!

ISCRIVITI ORA