Acquistare verdure deformi per ridurre gli sprechi | Sgorbati Group
10 Dicembre 2021
-

Convincere le persone ad acquistare verdure “deformi” potrebbe aiutare a ridurre gli sprechi alimentari

Le carote sono disponibili in molte forme e dimensioni, da lunghe e dritte a strane e contorte, ma i consumatori hanno spesso paura della verdura deforme. Da quelle che sembrano abbracciarsi, a qualcosa di un po’ più “a luci rosse”, se si coltiva carote biologicamente è in realtà abbastanza comune che il vegetale arancione non sia dritto.

Ma una nuova ricerca della Ohio State University ha scoperto che gli acquirenti hanno bisogno di un po’ di persuasione quando si tratta di raccogliere vegetali stravaganti al supermercato.

Come si fa a convincere le persone a comprare verdure deformi?

Lo studio ha rilevato che i consumatori possono essere molto esigenti quando si tratta di scegliere le loro carote. Utilizzando ipotetici scenari di acquisto, i ricercatori hanno scoperto che per i partecipanti era necessario sentirsi dire che le carote “stravaganti” sono altrettanto buone di quelle cosiddette “perfette”.

E non solo, il display marketing doveva informarli inoltre che l’acquisto di carote “brutte” avrebbe aiutato a ridurre gli sprechi alimentari.

I ricercatori hanno scoperto che questo doppio approccio era il modo più efficace per guidare le vendite e che un messaggio da solo non era altrettanto efficace.

I risultati hanno anche mostrato che gli acquirenti avrebbero acquistato mazzi misti, contenenti carote dritte e storte, ma avevano bisogno di un incentivo di sconto per farlo. Li avrebbero comprati solo se il 60% del mazzo fosse stato composto dalle solite carote perfette.

Quanto cibo viene sprecato a causa dell’apparenza?

Mentre le vendite di verdure stravaganti sono aumentate negli ultimi anni grazie a campagne di marketing, c’è ancora un enorme problema di spreco alimentare nel settore.

Uno studio del 2018 dell’Università di Edimburgo ha stimato che 50 milioni di tonnellate di frutta e verdura fresca sono scartate in Europa ogni anno per motivi estetici.

Il potere dei supermercati e i loro standard estetici sono stati incolpati di questo spreco. Gran parte dei prodotti indesiderati vengono ributtati nei campi o inviati in discarica.

Anche il comportamento dei consumatori deve cambiare

Mentre ai supermercati si addossa gran parte della colpa per lo spreco alimentare, anche le opinioni dei consumatori devono cambiare.

I partecipanti allo studio hanno espresso una costante avversione per i mazzetti con carote brutte e hanno affermato di voler pagare meno per quelle imperfette.

È interessante notare che i consumatori dei mercati del contadino erano molto più disposti a comprare mazzi meno che perfetti quando avevano foglie verdi attaccate.

Ciò potrebbe rivelare che questi acquirenti si aspettano che le carote sembrino più realistiche e come se fossero uscite “direttamente dal terreno”, invece della verdura pre-lavata e talvolta anche pre-tagliata che si trova nei supermercati.

Fonte: euronews
Autore: Nichola Daunton

Richiedi il nostro audit fornitori di tempo
Richiedi il nostro audit fornitori di tempo
Ultimi aggiornamenti
visar sorting
Eventi,

Open Day Visar Sorting: vieni a scoprire la selezionatrice ottica Visar Sortop

Sustainability Management
Approfondimenti,

Sustainability Management: il nostro servizio per una gestione efficace e sostenibile dei progetti aziendali

Chatta con me
Ciao!
Fammi sapere se hai domande particolari o prova a spiegarmi cosa stai cercando. Sarò lieto di darti un consiglio.