La contabilità di tutti i pro e contro nei sistemi alimentari | Sgorbati Group
09 Giugno 2021
-

La contabilità di tutti i pro e contro nei sistemi alimentari

Le basi economiche degli odierni sistemi alimentari e agricoli continuano ad essere dominate da una particolare attenzione alla produttività e all’aumento delle rese.

Questo ha distorto ciò che si prende in considerazione nelle valutazioni di come il cibo viene prodotto, lavorato, scambiato, venduto e mangiato.

Inoltre, ha portato alla produzione massificata di colture di base e alla proliferazione di pratiche insostenibili, quali la deforestazione per aumentare la produzione, l’allevamento intensivo di bestiame, la contaminazione ambientale attraverso l’uso di pesticidi e fertilizzanti, il degrado del suolo e altro ancora. Il modo in cui queste pratiche stanno oltrepassando i limiti del nostro pianeta e minano la salute umana, animale ed ecologica, minaccia inevitabilmente i profitti di un’azienda.

È indispensabile che le imprese agroalimentari correggano la rotta, iniziando ad operare secondo una proposta di valore e, così facendo, mettano le loro attività al riparo dai rischi incombenti che devono affrontare.

Un modo immediato adottato dai i leader delle aziende alimentari progressiste consiste nell’applicare una vera e propria contabilità dei costi alle loro attività, per valutare e misurare gli impatti negativi e quelli positivi delle loro pratiche commerciali e fare il punto della loro dipendenza dalle risorse ecologiche e umane.

Un approccio di vera contabilità dei costi non guarda solo alle solite metriche finanziarie; consente inoltre alle organizzazioni di comprendere gli impatti umani, sociali ed ecologici più ampi delle loro attività sui sistemi alimentari. Solo avendo chiaro il quadro completo degli impatti, è possibile prendere decisioni migliori a breve termine e salvaguardare la longevità delle imprese a lungo termine.

Oggi, l’inquinamento, il degrado ecologico, il diabete, l’esposizione dei lavoratori agricoli alle tossine, lo spostamento delle popolazioni indigene e altro ancora sono in gran parte non contabilizzati nei bilanci delle imprese. Allo stesso tempo, anche le esternalità positive — sequestro del carbonio, servizi di impollinazione, salute e benessere e vivaci tradizioni culturali — non vengono riconosciute. Senza un modo standardizzato di cogliere questi impatti, gli sforzi di sostenibilità vengono messi a repentaglio.

I leader aziendali che operano nel settore alimentare si affidano a fonti coerenti ed affidabili per ingredienti e materie prime. Una comprensione più completa e sistemica della loro catena del valore agroalimentare in atto – mostrando, ad esempio, dove la salute del suolo è in pericolo – porta a decisioni più intelligenti che possono aiutare le aziende, rendendole a prova di futuro, garantendo la resilienza a lungo termine della catena di approvvigionamento.

Olam International, una grande azienda alimentare e agroalimentare, fornisce un interessante esempio del vero approccio di contabilità dei costi. Olam ha sviluppato una dichiarazione di impatto integrato per creare un sistema che consenta all’ azienda di comprendere in che modo le decisioni aziendali e di investimento hanno un impatto sulle forme di capitale naturali, sociali e umane. Fino ad ora, l’impatto dell’azienda sulla terra e sulla biodiversità (capitale naturale) o i benefici ottenuti dalle competenze e dai talenti della forza lavoro (capitale umano) non erano stati considerati nel computo delle prestazioni finanziarie dell’azienda.

Un altro buon esempio è il lavoro di Eosta, un distributore di alimenti biologici con sede nei Paesi Bassi, che ha deciso di utilizzare veri principi di contabilità dei costi per capire come potrebbe pagare ai magazzinieri e ai raccoglitori in Burkina Faso un salario di sussistenza. Eosta ha studiato il lavoro del fornitore di mango Fruiteq e lo studio risultante ha dimostrato che l’azienda poteva portare tutti i 199 lavoratori di una catena di approvvigionamento di mango fuori dalla povertà, aumentando il prezzo dei manghi di soli 2 centesimi. I manghi sono stati posti in vendita in Germania, nel 2020, con questo messaggio comunicato attraverso i materiali promozionali; i consumatori si sono dimostrati entusiasti dello sforzo e più di 100 tonnellate di mango biologico a marchio salario di sussistenza sono state vendute solo attraverso pochi punti vendita. Eosta ha ora nuovi piani per gli ananas dei salari di sussistenza.

Per altri che pure vogliono adottare un approccio integrato alla valutazione del settore alimentare, strumenti concreti e innovativi, come il TEEBAgriFood Framework, sviluppato dal Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente (UNEP), con il sostegno della Global Alliance for the Future of Food, possono fornire alle imprese un modo immediato per valutare in che modo le loro attività sui sistemi alimentari hanno un impatto sulle persone, la società, l’ambiente e le risorse naturali. Questa guida all’implementazione, lanciata l’anno scorso, fornisce una guida dettagliata all’applicazione di una vera contabilità dei costi, basata sul framework TEEBAgriFood di base. Può essere utilizzato gratuitamente e su qualsiasi scala, dal singolo ingrediente di cui ci si approvvigiona alla totalità delle attività, consentendo agli utenti di analizzare in modo completo le pratiche attuali e prendere decisioni informate per il trimestre successivo e oltre.

In definitiva, non è mai stato così importante cambiare il modo in cui pensiamo, agiamo e misuriamo il successo economico per proteggere e migliorare la nostra prosperità e il mondo naturale.

Per le aziende alimentari e agricole che vogliono costruire resilienza e capire come la sostenibilità può andare di pari passo con la redditività, è giunto il momento di iniziare a misurare ciò che conta; adottare nuovi strumenti che offrono una migliore comprensione delle numerose interdipendenze lungo la catena del valore agroalimentare.

Come possiamo vedere, dal lancio dell’iniziativa Sustainable Markets a Davos nel 2020 alla crescente popolarità della Wellbeing Economy Alliance, più consumatori, investitori e azionisti si stanno unendo e cercano di far sì che la sostenibilità e la riduzione del danno ambientale si riflettano nel cibo che acquistano e nelle aziende che sostengono.

Continuare con approcci “business as usual” al processo decisionale è troppo rischioso, per le persone, il pianeta e per le aziende che hanno a che fare con il nostro futuro collettivo. La contabilità è un’area in cui può verificarsi un cambiamento immediato.

 

Fonte: GreenBiz – Autore: Lauren Baker

Immagine: shutterstock

Contabilità sistemi alimentari
Richiedi il nostro audit fornitori di tempo
Richiedi il nostro audit fornitori di tempo
Ultimi aggiornamenti
visar sorting
Eventi,

Open Day Visar Sorting: vieni a scoprire la selezionatrice ottica Visar Sortop

Sustainability Management
Approfondimenti,

Sustainability Management: il nostro servizio per una gestione efficace e sostenibile dei progetti aziendali

Chatta con me
Ciao!
Fammi sapere se hai domande particolari o prova a spiegarmi cosa stai cercando. Sarò lieto di darti un consiglio.